“Non lodare, ma capire il paesaggio”

Nell’impegno di comprendere e far comprendere quali siano i valori autentici del paesaggio del Verbano Cusio Ossola nasce il Museo del Paesaggio fondato da Antonio Massara nel 1909a.

Il paesaggio del Lago Maggiore inteso come fusione armonica tra l’attività trasformatrice dell’uomo e lo spazio naturale, è ricco di suggestioni estetiche che suscitano l’ammirazione di quanti vengono da altri paesi: laghi e monti, cittadine e alpeggi, terrazzamenti e cappelle, sacri monti e ville, castelli e chiese…

Per secoli il Lago Maggiore è stato transito naturale per l’attraversamento delle Alpi, solo nell’Ottocento diviene meta del turismo internazionale d’élite e della villeggiatura dell’aristocrazia e della borghesia industriale, mentre, dal punto di vista pittorico, diviene campo di sperimentazione della scuola lombarda di paesaggio.

“In nessuna età come la nostra, inquieta e variabile, si è sentita più profondamente la misteriosa affinità che lega l’anima umana al paesaggio” afferma Antonio Massara

Oggi il Museo del Paesaggio, consente di conoscere vari aspetti dell’arte e della storia del territorio provinciale, attraverso diverse collezioni di Pittura, Scultura, Archeologia e Religiosità popolare.


Le sedi del Museo del Paesaggio

Palazzo Viani-Dugnani – Verbania Pallanza
Sezioni Pittura, Scultura, Archeologia

Via Ruga, 44
28922 Verbania Pallanza (VB)
Tel. (+39) 0323 556621

Palazzo barocco risalente agli anni tra ‘600 e ‘700, è caratterizzato da un monumentale portale in granito rosa e da facciate lineari e semplici, decorate da fasce marcapiano e cornici in intonaco liscio rilevato, tipiche dell’epoca.
Sul lato di via Marconi, lungo un marciapiede sopralzato a scalinate, corre una elegante balaustrata.
Dal 1914 è sede del Museo del Paesaggio e oggi ospita le Sezioni Pittura, Scultura, Archeologia.

Palazzo Biumi-Innocenti – Verbania Pallanza
Sezione Religiosità popolare, collezione di santini ed ex voto – Disponibile su prenotazione

Salita Biumi 6,
28922 Verbania Pallanza (VB)
Tel. 0323556621

E’ uno degli edifici più antichi della città di Verbania. Un tempo forse sede del convento delle suore agostiniane, il palazzo è per lungo tempo di proprietà della nobile famiglia pallanzese degli Innocenti, ed in seguito dei Biumi. Acquistato dal Comune di Pallanza, viene utilizzato come caserma grazie all’ampliamento con due nuovi corpi di fabbrica operato dall’architetto Pietro Bottini negli anni 1863-64.
Dal 1999 è sede degli Uffici, della Biblioteca, del Centro Studi del Paesaggio e della Sezione Arte, Cultura e Religiosità Popolare. Ospita mostra temporanee.  Dal 2011 è stata allestita una “Sala Tattile”  che offre al pubblico dei non vedenti, otto opere dello scultore Gino Cosentino ( 1916 – 2005).  L’artista, allievo di Arturo Martini, era molto legato al Lago Maggiore e lavorava spesso nel suo studio di Verbania -Intra.

Casa Ceretti – Verbania Intra
Sezioni Grafica, Incisione e arte contemporanea – Disponibile su prenotazione

Via Roma, 42
28921 Verbania Intra (VB)

E’ un complesso residenziale e artigianale, dismesso, dal 1997 di proprietà del Museo del Paesaggio per volontà testamentaria della pittrice Elide Ceretti. Inaugurato come spazio espositivo nel 2007, diventerà negli anni seguenti un centro d’incontro per artisti e interessati all’arte e conterrà laboratori didattici, appartamenti, un “caffè dell’arte”, nonchè lo studio, ripristinato, della pittrice Elide Ceretti.

Indirizzo

Il Nostro Indirizzo:

Salita Biumi 6, 28922 Verbania Pallanza (VB)

GPS:

45.9229241656388, 8.548469522819573

Telefono: