Arona: critiche per la raccolta differenziata ma il Sindaco non ci sta e replica

Arona: critiche per la raccolta differenziata ma il Sindaco non ci sta e replica

Il cambiamento più difficile nella vita di un individuo è quello legato alle abitudini, che nel tempo si radicano nel carattere e stile di vita, nel bene e nel male e questo lo sanno bene tutti i cittadini aronesi (e comuni limitrofi) che si trovano a che fare in questo periodo con una modifica radicale fatta dall’amministrazione Gusmeroli, da sempre molto attiva in tutto quello che riguarda l’ambiente, che riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti.

In questa soleggiata domenica, sulla pagina ufficiale seguita costantemente e direttamente dal Sindaco, dopo molte critiche, arrivano una serie di spiegazioni e precisazioni su quanto fatto nel campo della raccolta differenziata.

Queste le parole del primo cittadino:

MI SONO LETTO TUTTI I COMMENTI e fornisco Alcune precisazioni :

1) In Italia sono centinaia i comuni che applicano il sistema del Sacco conforme e in generale tutti quelli che superano il 70% di raccolta differenziata

2) attorno a noi ben 21 Comuni (il più vicino è comignago, tutto l’alto vergante, dopo di noi lo applicheranno anche dormelletto e castelletto) lo utilizzano senza problemi tra cui Novara e Verbania e alcuni non ci crederanno ma anche loro hanno :gatti e lettiere, condomini, abbandono, multe….. ma tutti dico tutti superano il 70% di raccolta differenziata, noi siamo al 62%

3) all’avvio del sacco conforme per circa 3 mesi TUTTI i 21 Comuni hanno avuto gli STESSI problemi di Arona , l’altro giorno parlavo con il Sindaco di Nebbiuno e loro hanno avuto problemi per sei mesi e adesso è entrato a regime, hanno superato il 70% di raccolta differenziata e i problemi si sono sciolti come neve al sole e sono orgogliosi del loro risultato

4) non ha alcun senso fare i paragoni con Napoli intanto perchè anche loro stanno facendo i loro sforzi e dopo la questione rifiuti oggi sono al 31% di raccolta differenziata che per come erano partiti è un ottimo risultato. Noi partiamo dal 62% e PER LEGGE non perchè ce lo siamo inventati noi ma per legge BISOGNA SUPERARE IL 65% in Piemonte

5) non ha alcun senso fare i paragoni con Napoli (in risposta a una critica N.D.R.) perchè a Napoli non raccoglievano la spazzatura NOI la prima settimana abbiamo raccolto, la seconda abbiamo fatto mettere adesivi e raccolto dopo due giorni come MONITO, la terza raccoglieremo a spese d chi mette in sacchi neri mettiamo gli adesivi e raccoglieremo dopo due giorni come MONITO e la quarta raccogliamo a SPESE di chi non differenzia correttamente con multe

6) Non bisogna trarre conseguenze affrettate …..è normale che i primi mesi trattandosi di migliaia di persone che devono adeguarsi ad un sistema che è PERFETTAMENTE UGUALE A PRIMA con l’unica variante che i sacchi vengono forniti dal Comune nel numero GIUSTO che serve se si differenzia correttamente

7) nessuno dovrà comprare sacchi se differenzia correttamente perchè basteranno e già adesso molti cittadini che si sono informati o sono venuti alle dieci serate organizzate da noi si sono resi conto che se si differenzia BENE i sacchi bastano e avanzano.

8) tutti i Comuni dovranno passare al sacco conforme e più avanti alla tariffa puntuale tutto ciò per far si che il mondo che lasciamo alle future generazioni sia un pò più rispettoso dell’ambiente e soprattutto gli si lasci un mondo!.

9 ) adesso che per una serie di questioni mi stò occupando della “bomba ecologica” che è la discarica di Ghemme vi assicuro che differenziare bene e non gettare tutto nell’indistinto che finisce in discarica ha a che fare con la salvaguardia non solo dell’ambiente ma della vita umana……perché le discariche portano cancri, esplosioni di gas e problemi per decine e decine di anni

10) Come già detto dopo le prime settimane di tolleranza poi avremo le “guardie ecologiche” che apriranno anche i sacchetti per vedere di chi sono e fioccheranno le multe come alcuni locali pubblici del centro tre anni fà…….

11) quest’anno grazie al sacco conforme i cittadini pagheranno il 6% in meno di tassa rifiuti, hanno i sacchi gratuiti dell’indifferenziato e i sacchi gratuiti della plastica che prima compravano al supermercato……. si dirà però dobbiamo comprare i sacchi se non bastano…..in realtà come già detto non si compreranno sacchi se si differenzia bene perchè negli altri 21 comuni e a verbania la vendita di sacchi è insignificante ma la percentuale di raccolta differenziata è elevata….siamo sempre lì!

In sostanza io credo che tutti possiamo incidere favorevolmente sul nostro territorio ove viviamo sia differenziando bene sia sollecitando i vicini di casa, amici a differenziare meglio…..dire bisogna tornare indietro perché se no ci troveremo come a Napoli vuol dire guardare al passato con rassegnazione e non al futuro di un mondo più pulito per i nostri figli e io da papà (e auguro ogni bene a tutti i papà visto che è la festa) voglio come tutti voi incidere positivamente per lasciargli un mondo migliore. ………… In ultimo la prossima settimana faremo la giornata ecologica invito tutti a venire e portare i vostri figli per sensibilizzare e darci una mano perché spesso il mondo lo si può cambiare anche impegnandoci direttamente.

Sinceramente anche il sottoscritto ha avuto modo di chiedere spiegazioni in quanto avendo un animale domestico non sapevo come e dove mettere il materiale “prodotto” e una volta fatta la domanda, ho ricevuto immediatamente il chiarimento. Non resta che vedere come recepiranno i cittadini queste modifiche pro-ambiente.

Articolo di Riccardo Reina